Tag

sono le strade, le storie più vere
non contano le mete, gli svincoli obbligati
che percorriamo al buio
se sono polverose, rovinate dai sassi
se non hanno un rifugio o se hanno un ritorno
per guardarci di spalle le cadute e le sviste
ciò che conta è sentirle
accordare ogni passo, la fatica e il riposo
misurare e capire anche i boschi e i deserti
le pianure bruciate e i dirupi inattesi
come fossero feste, pane e miele fra i denti
per provare l’inizio e la fine degli anni
come un viaggio reale

quante strade in questi passi, verranno a benedire
la forza ostinata che le pesta
stagioni tagliate col respiro emigrano indolori
lasciandoci la pioggia e il sole sull’asfalto
e ancora a camminare, in tutte queste strade
l’andare incontra i semi
e i fiori fra le spine

Annunci