Tag

che ne sarà dell’ombra quando il sole gelerà
diramando il buio e le sue lodi.
che ne sarà del suo silenzio oscuro
quando le pianure seccheranno
le luci e poi i falò sotto le foglie
lievitando la ferocia dei segreti

il girasole acerbo, schiudendosi ferito
dirà la sua variante curvandosi al respiro
il gambo che zelante lo sostiene
sfamandosi paziente la costanza

sorelle caverne, nozioni di penombre
amate del rimpianto la saggezza di non pesarvi il volto
perché noi siamo il vizio che il caso non accorda
e gli esuli delusi alle frontiere

noi siamo neve e pioggia
temendoci le ossa fino all’alba
come se l’inverno ci dormisse accanto
noi siamo l’ombra e il pianto
riversi e indefiniti
sentieri limitati dalle orme

prodigio è questo incerto,
l’attesa delle palpebre socchiuse
a tratti chiede gli occhi
sperando dei miraggi la visione
al culmine del cielo

Annunci