Tag

soccorsi dal vento
vaghiamo consigliati dal destino
e la strada già prevede
la stasi delle impronte

ci si menziona a turno
lingue putrefate
seppellendoci la voce
fra gole di rivalse

l’ingombro della morte è un’altra storia
ricorda cancrene naturali
e invece il cuore pulsa l’esenzione
in questa terra altrove
dove il sole inanimato sorge inferno

preghiere come prole e poco più
forse il coraggio
le ossa offerte al corpo
incredule a vestire la pietà

terra per sembianza.
integro livore.
piaga cerebrale per dovere.

lutti anticipati, le stagioni
accumulate sopra i tetti sfatti
onorano il castigo

Annunci