Tag

 

sento il peso del giullare quando inciampo
l’avarizia del sorriso mi sospende
e mi dono benda ai rovi
al respiro circostanza 
da scordare senza porte di rientro

riso e buio oltre l’azzurro
io giullare in seno all’ombra
lame e gesti sul banchetto della vita
per non fingere il volere delle pose  
carità dentro le ossa

i miei umori tumorali sanno il retro della gioia
mascherina giù nel pozzo, beffo l’anima temprata
e rimpiango l’incoscienza zoppicante
l’erba pesta e i fiori a pezzi sconsolati  
che a difesa sotto gli anni
sempre smentivano la primavera

Annunci