Tag

A tratti svanisco, mi volto di spalle
E scordo la terra
Lo scialle di lana di troppe preghiere
Dettate dal vento di chi sa soffrire.
Svanisco impietrita, guardando le stelle
E sogno che forse la gente è qualcosa
Un verbo sincero da farci una strada
Appena un paesaggio
Per correre ancora.
Svanisco opportuna di fronte ai malanni
Tradisco nel fango l’umana natura
Che a valle raccoglie
Speranze e interessi d’uguale missione.
Svanisco imperante, non alzo le voci
Ma canto il silenzio
E rido di tutto, persino dei cani.
Svanisco d’amore con mani tenaci
E a viverti credo che tutto dia bene
Il fiato dimesso
Di fiere battaglie protese al dolore
Per non somigliare alla gente che fugge
E che muore
Lasciando che il tempo sia solo un destino

dedicata a M.P.

Annunci