Finirà l’inverno dell’attesa
Non guardare la sua schiena
Ha vertebre annodate e non conosce il fiato
Né ha scampoli di sole da salvare

Distendi la tua sete,
Riponila corretta
Dimenticando fretta e padri in terra
Da stringere in preghiera

Tutto svanisce
Fra i denti della falce
E l’eden non ha nome
Abbandonando foglie

Hai rughe da salvare
E il seno non ha età
Mentre la sabbia scivola scandendo
Il tempo che hai davanti

Finirà l’inverno dell’attesa
La marea da sorpassare fino a riva
Per tracciare le tue impronte
Con le scarpe da guidare

Annunci